Giazza sentiero E5 Rifugio Lausen sentiero 251 Giazza

B010160

Itinerario ad anello con partenza e arrivo a Giazza con sosta al rifugio Lausen.
L’itinerario pe raggiungere il rifugio Lausen inizia da Giazza bellissimo paese. Dopo aver parcheggiato nella piazza principale vicino alla chiesa la si costeggia e si scende per una scalinata. Si attraversa il ponte sul fiume Revolto e troviamo subito il cartello con l’indicazione per il sentiero E5 o sentiero CAI 250. Si sale su fondo sterrato con visto alla nostra destra davvero suggestiva su Giazza che bello. Si seguono i cartelli e i segnavia si passa da fondo sterrato a un breve tratto cementato quindi si riprende il fondo sconnesso. La strada è una bella mulattiera ben tenuta e mantenuta. Il fondo è buono e si sale in tranquillità senza particolari problemi. Dopo alcuni tornanti mi trovo davanti un tunnel scavato nella roccia e sono a circa 2,5 km dal punto di partenza. Si prosegue sempre salendo tra tornanti e tratti rettilinei e su di una curva a sinistra si trova sulla roccia una serie di piccole targhette e statue votive. Un tratto pianeggiante e si attraversa un ponte e siamo in località “il ponte” a 1241 m di quota. Ci si ritrova a camminare immersi tra una bellissimo bosco di faggi sulla destra e, quando si trova, a sinistra un prato si svolta a sinistra. Ci troviamo a camminare su una strada sterrata bella larga e ben curata sempre nel bosco. Si affronta una breve salita quindi ci si trova davanti uno spettacolo davvero unico. Prati a perdita d’occhio e alcune strutture. Si cammina su fondo sterrato ben compatto e ben tenuto e affianchiamo la prima malga e proseguendo arriviamo ad un bivio dove troviamo il cartello per il rifugio Lausen e svoltiamo a sinistra. Si prosegue lungo la strada sterrata sul crinale con un panorama davvero suggestivo. Si affianca malga Norderi quindi si giunge ad un crocevia dove si gira a destra e si seguono i cartelli che indicano il rifugio. Si scende e si attraversa malga Sengio Rosso alta una bellissima costruzione. Si scende e si cammina ora tra lastre di rosso ammonitico. Si seguono i segnavia e si raggiunge in leggera discesa il rifugio. Dopo la sosta al rifugio si prende la strada cementata in discesa. Alla fine si svolta a sinistra su fondo sterrato fino in località Pozze a 1059 metri di quota. Si prosegue su strada sterrata in discesa fino ad un bivio dove si svolta a sinistra seguendo il segnavia 251 direzione Giazza. Si sale costeggiando alcuni prati quindi si scende nel bosco ed è un’alternanza tra discesa a volta anche ripida, quindi tratto in falsopiano e alcune salite il tutto nel bosco fitto. Lungo il tracciato si trovano alcune stele con delle croci. Il sentiero è ben segnato con cartelli e segnavia collocati o su pietre o su alberi. Si esce dal bosco e si vede la sottostante valle e in lontananza Giazza. Scendendo si affianca la a di Parlatoni quindi Franchetti dove scendendo su strada sterrata si svolta a destra seguendo il segnavia 251. Tratto in discesa su fondo sterrato quindi si tiene la sinistra (a destra capitello). Si cammina su fondo cementato fino a giungere in contrada Ferrazza. Si attraversa il ponte sul fiume Revolto quindi si sale lungo le scalette e si arriva al punto di partenza, la piazza di Giazza.






 

Rifugio Lausen di BASSO E’ BELLO SAS DI ZAMPICCOLI DANNY & C. - VIA LAUSEN 1 37030 VELO VERONESE (VR) - P.IVA C.F. 04515550236 | REA: VR-427113 | PEC: bassoebello@legalmail.it | Cell. +39.335.6395415|  Privacy